Per Aleppo – Pina Piccolo

Riproposta nel giorno in cui il generale russo Alexander Dvornikov noto come ‘il macellaio di Siria’ prende il comando delle forze russe in Ucraina.

 

Per Aleppo

 

Di tutti i mesi Aprile è il più crudele

disse funesto il corvo

reclinato come in lutto

sulle macerie

del muro dell’ospedale

dove giacevano dieci teneri corpi

accanto a quello dell’ultimo pediatra

che non aveva voluto lasciare la città

 

Nei tempi antichi,

quelle stesse mura

erano di un porto

dove una vecchia balena ostinata

aveva trascinato Giona

non permettendogli di sfuggire

al dono della profezia

 

Non potete distogliere lo sguardo

dal male operato

sui vostri simili

per terra, per aria e per mare

Le spalle non gliele potete voltare

gridò il corvo

beccando il sale

dell’indifferenza e dell’inganno

quale pietra che nel suo gargarozzo

potesse in lacrime trasformare.

 

Pina Piccolo, 30 aprile 2016

L’originale scritta in inglese si può leggere qui

 

Immagine di copertina: Compilation by: Pereslavtsev{{PD-USGov-VOA}} by Voice of America News {{Cc-by-2.0}} by Zyzzzzzy {{PD-USGov-VOA}} by Voice of America News {{PD-USGov-VOA}} by Voice of America News

 

Social

contacts